Sport: è meglio praticarlo la mattina, il pomeriggio o la sera?

sport mattina

Trovare il tempo da dedicare alla sport tra le mille faccende quotidiane può essere difficile. Ancora più difficile può essere scegliere il momento ideale per fare sport: il lavoro e gli altri impegni ci consentono di dedicarci alla pratica sportiva solo in determinati momenti della giornata. Alcuni hanno il tempo solo alla sera al termine della giornata lavorativa, altri solo la mattina, altri ancora hanno tempo o la mattina o la sera a seconda dei turni di lavoro che fanno. Fare sport la mattina o in orario pomeridiano dipende anche dalla predisposizione personale: alcuni preferiscono farlo la mattina freschi e riposati, altri la sera al termine del lavoro per sciogliere le tensioni che si sono accumulate.

Qual è il momento ideale per il nostro corpo per svolgere la pratica sportiva?

Mattina

La mattina meglio svolgere attività fisica a basso dispendio di energie che richiedono concentrazione e coordinazione favorite dal riposo notturno. E’ il momento ideale per chi vuole perdere peso sfruttando i picchi di adrenalina, noradrenalina e cortisolo(questi ormoni servono proprio a risvegliare il corpo dal sonno e prepararlo ad una nuova giornata). Da uno studio della Appalachian State University è emerso che chi pratica sport di mattina avrà una pressione più bassa e un sonno più ristoratore rispetto a chi pratica sport in orario pomeridiano. Gli sport ideali della mattina possono essere ginnastica, yoga, camminata, corsa(dopo un adeguato riscaldamento).

Pomeriggio

Il pomeriggio il corpo registra un picco di temperatura e enzimi muscolari da sfruttare per sport che richiedono sforzi più intensi. La forza esplosiva e la reattività saranno maggiori e anche l’umore e la motivazione raggiungono i loro apici. Non ci sono sport da privilegiare ad altri da praticare nel pomeriggio.

Sera

La sera è bene non esagerare per non compromettere il riposo notturno già messo a dura prova dalla luce blu di smartphone e tablet spesso usati fino a tardi. La sera la pressione del sangue e la temperatura corporea si abbassano e se pratichiamo sport che richiedono sforzi intensi andiamo a stravolgere il ritmo del corpo. E’ difficile addormentarsi anche dopo ore da una partita a calcetto impegnativa o una sessione di judo a causa dell’adrenalina che inibisce il sonno. Meglio dedicarsi ad attività più rilassanti quali yoga, stretching e attività sportive che ci consentono di non stimolare troppo il nostro corpo con ormoni che minano il riposo notturno.

Conclusioni

Ogni momento è giusto per fare sport e attività fisica invece di poltrire in divano. L’importante è non svolgere attività sportive troppo impegnative in orario serale per non disturbare il fondamentale riposo notturno.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

Send this to a friend